(strani) pezzi di vita

I ricordi sono fatti per svanire

(Strange Days)

Archiviate le vacanze natalizie, il capodanno e l’epifania, è ora di rimettersi in marcia. I riti ed i ritmi legati al passaggio del tempo ed al calendario hanno una forza così grande che mi fa sempre sorridere il tentativo, strenuamente messo in atto da parte alcuni, di voler ridurre tutti gli ambiti della vita a qualcosa di estremamente scientifico o razionale, dimenticando quanto la nostra esistenza sia infondo soggetta alla ritualità, alla tradizione e a tutta una serie di aspetti simbolici e soprannaturali. No, non credo all’oroscopo, ma quest’anno (il quarto nella nuova casa) ho ceduto anch’io alle usanze ed ho voluto addobbare un pò l’appartamento con qualche richiamo natalizio. Niente di eclatante: qualche rametto di pino, delle bacche rosse, qualche decorazione a forma di stella, qualche candela.

Oggi, già in ritardo volendo, ho riposto tutto con cura in una scatola, e nel farlo mi sono chiesta dove sarò il prossimo Natale e se potrò usare ancora questi miseri gingilli. Beh, non è andata proprio così. Ad essere onesta mi sono chiesta se il prossimo Natale sarò dove so già di voler – e di dover – essere, e guardando gli oggetti nella scatola, mi sono detta: “Non vale la pena di portarli via, quando sarò li ne prenderò degli altri“. Ma è presto per parlarne, e sapete meglio di me che (quanto siamo razionali, vero?) non bisogna mai svelare i desideri altrimenti non si realizzeranno.

Tra i vari riti propiziatori, comunque – qui volevo arrivare – è ben noto quello del disfarsi delle cose vecchie e inutili, per far posto a quelle nuove. Avete fatto un pò di pulizia? Io non molta, se escludiamo un pò di cosmetici scaduti e di contatti di facebook. Entrambe le cose in un’ottica di efficenza: eliminare i cosmetici e ridurli a pochi prodotti essenziali mi ha fatto risparmiare l’acquisto di un nuovo mobile in bagno. Eliminare i contatti su facebook mi farà risparmiare un bel pò di arrabbiature e di odio per l’umanità (soprattutto di questi tempi in cui tutti si improvvisano esperti di geopolitica, di assetti militari e di terrorismo internazionale).

Una delle cose che invece non ho (ancora) fatto è quella di pubblicare tutti i post previsti su questo blog. Alcuni sono già in fieri nelle bozze, altri solo nella mia testa. Tra gli articoli persi per strada nel 2014, ne segno alcuni qui, a mò di buoni propositi, vedi mai che questo possa avere una qualche influenza sulla mia pigra coscienza e che essi possano vedere la luce nel corso dell’anno:

– Chester, la città dei fantasmi (curiosità, foto e indicazioni turistiche, a grande richiesta)

– Walking on Mars (un articolo sul progetto Mars One: la colonizzazione di Marte + foto a sorpresa)

– Giappone (progetti, deliri e tutti i miei link, post e articoli su altri social, blog e riviste)

– Costa Azzurra toccata e fuga (foto con le palme, sempre un must)

– Milano, Milano, e ancora Milano (il prossimo post è già pronto)

Queste erano le cose più importanti che avrei voluto pubblicare nell’anno appena concluso, insomma. Voi direte: si, vabbè, ma infondo chissenefrega? Sicuramente i meno, però costoro sono comunque invitati a votare (vale anche il referendum abrogativo) e/o ad avanzare proposte e suggerimenti. Non dovrei fare troppa fatica a seguirli: in genere scrivo un post al mese, e anche meno. Da una parte, come nella vita, se non ho nulla da dire preferisco restare in silenzio. Dall’altra, come nella vita, se non riesco a formulare compiutamente tutto quello che vorrei dire, resto in silenzio ugualmente. Inoltre, mi sembra troppo misero (e anche un pò paracu**) fare un post per una sola foto, ad esempio. Anche se quella foto, un post tutto per se forse lo meriterebbe…

IMG_20140717_155843
Estate 2014 – Schloss Neuschwanstein

Continuamente si stacca un foglio dal rotolo del tempo, cade, vola via – e improvvisamente rivola indietro, in grembo all’uomo. Allora l’uomo dice “Mi ricordo”.

(F. Nietzsche)

Beh, suppongo che tutti abbiamo in grembo un mucchio di questi fogli…

Sarà necessario continuare a tenerli in vista, a portata di mano? Oppure, per la logica dell’irrazionale e tradizionale scaramanzia ricordata prima, ogni foglio andrà archiviato assieme alle cose vecchie dell’anno ormai concluso e lasciato nel cassetto dei ricordi per far posto al nuovo? E soprattutto, scegliere tra l’una e l’altra opzione, cambierà davvero qualcosa?

Vedi è questo il tuo problema. Tu immagini ci sia qualcosa quando invece non c’è niente. Tu immagini di avere una vita quando invece spacci solo pezzi di vita di altri e le parti frantumate della tua.

(Strange Days)

Annunci

13 comments

  1. Proprio ieri, sistemando la rubrica del mio telefono, in ordine alfabetico e quindi del tutto illogico (ma, giustamente, tu ti chiedi cos’è la razionalità, e dunque se c’è o meno un ordine logico, cosa della quale cui dubito), mi sono posto domanda affini a quella che ti fai quando chiedi se già sai dove sarai il prossimo Natale. Poi la mia mente ha preso altri lidi, in un miscuglio irrazionale di passato, presente e futuro. 🙂

    Mi piace

    • Mi fa piacere che la suggestione da cui è scaturito questo post abbia qualche riscontro, e che metta in luce dei percorsi mentali più comuni di quanto sospettassi… Sulla irrazionalità non insisto oltre, abbinare la foto del castello di Neuschwanstein alle citazioni di Strange Days è stato già abbastanza… 😉

      Liked by 1 persona

      • Hai detto bene, trattasi di “suggestione”, che scatta leggendo qualcosa di interessante e che magari porta a pensieri non direttamente legati allo scritto che si è appena letto. Nel mio caso, è accaduto proprio così. 😉

        Mi piace

  2. Pensavamo di andarci questa estate a fare un giro in Bavaria con una puntata al Neuschwanstein. Bellissima foto.
    Devo votare?
    Allora, io sono interessatissimo a tutto quello che dici e pubblichi su Milano.
    Sono scappato da più di 20 anni ed un piacere scoprire come si è trasformata. La zona dove lavoravo è prorio quella più presente nelle tue foto ed è naturalmente irriconoscibile.
    Però sarebbe molto interessante anche il post sul giappone…

    Mi piace

    • Grazie mille per aver partecipato al sondaggio, sei sempre gentilissimo! Non posso che raccomandarti la Baviera e Neuschwanstein (il castello si trova proprio all’inizio della Romantische Strasse, che prosegue poi per Monaco e oltre, uno dei tragitti più belli da percorrere in auto!!).
      Il post su Milano conto di pubblicarlo presto; quello sul Giappone sarà più sofferto… parliamo di una patologia che mi affligge da circa 30 anni! 😉

      Liked by 1 persona

  3. Causa influen non ho buttato niente di vecchio, ma una “pulitina” la devo fare, per due motivi:!-mantenere la tradizione, adoravo mia nonna che me le ha passate; 2-ci sono cose che razionalmente non uso più, irrazionalmente le trovo idiote come devo essere stata io quando le ho acquistate. Di fogli nella mia vita ce ne sono tanti, svolazzano ovunque, la mia casa è piena di fogli, appunti e foto…una foto vale un post, si decisamente.
    Ora vado, spero di trovare al più presto un tuo nuovo originale post (se ne vedono pochi in giro).
    Pensandoci bene, se butto qualcosa faccio spazio ai nuovi libri…e non mi sembra poco.
    Ciao.

    Mi piace

    • Quanto tempo ho fatto passare dall’ultimo aggiornamento di questo blog! Perdonami se non ho risposto subito… spero che il mio nuovo post non deluda le attese (come l’autrice!!) Sai che da questo post ad ora di libri ne ho accumulati parecchi? All’Università hanno fatto una specie di banco di scambio-deposito per libri vecchi e fuori catalogo… indovina a chi interessavano…? XD

      Mi piace

Lascia un segno del tuo passaggio!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...