Fantasy and Creativity #tag

A grande richiesta (?) mi butto in questa nuova esperienza: quella di aderire ai tag nei quali sono stata nominata. Ci ho riflettuto un po’ perché non mi era ben chiaro come integrarli con il resto del blog; vorrei provare con un’anteprima simile per tutti i tag, che permetta di riconoscerli subito e che lasci decidere al lettore se andare a leggerli ed approfondire la mia conoscenza (il che non è necessariamente una buona idea) o se indirizzarsi verso gli argomenti più specifici degli altri post. Spero di aver fatto cosa buona e giusta! Voi come la vedete? Partecipate ai tag, li trovate noiosi, fate finta di non vederli, vi piace leggere quelli degli altri? Fatemi sapere.

…Pronti? Inizio con l’interessante Fantasy and Creativity Tag

Creato da: Cuore di Cactus

Invito ricevuto da: Femelle (grazie!)

1_Qual è il momento della giornata in cui preferisci scrivere?

In genere il top dell’ispirazione giunge a tarda sera, ma mi capita di prendere appunti a qualsiasi ora del giorno (e spesso della notte).

2_Preferisci avere musica in sottofondo o silenzio quando scrivi?

La musica che mi piace va ascoltata con il volume a palla, poi bisogna cantare a squarciagola e fare headbanging. I sottofondi mi irritano tantissimo. Per scrivere, così come per dormire, devo avere il silenzio assoluto, non deve volare una mosca.

3_Come e dove trovi l’ispirazione?

Il vero problema è come limitarla, l’ispirazione, e come incanalarla in modo proficuo. Vorrei scrivere mille cose ogni giorno, ma poi… gli altri impegni, i pensieri che si accavallano, il mio perfezionismo che impedisce di portare a termine le cose in tempi umani… alla fine scrivo pochissimo. Per quanto riguarda il blog vado a pescare in genere in tre aree: 1) foto fatte, viaggi, eventi significativi che vale la pena di divulgare perché possono essere di interesse “pubblico” 2) cultura generale quindi tutto il mio background di cose del passato, libri che ho letto, mostre che ho visto, allucinazioni che ho avuto etc. 3) cose che trovo su internet, in particolare su architetture moderne, fotografia, nuovi trend, nuove scoperte etc. (“Quando mai hai scritto di nuove scoperte?!?!” In effetti mai, dovevo fare un’intero blog su Mars One – il fantomatico progetto di colonizzazione di Marte – che non è proprio una scoperta, ma vabbé neanche un post ci ho fatto ancora). In genere penso alle cose da scrivere prima di addormentarmi. Me le ripeto a memoria mentalmente mille volte finché non hanno la forma perfetta. Poi quando mi sveglio ho dimenticato tutto.

4_Ti è sempre piaciuto scrivere?

Sì, abbastanza. Fin da piccola scrivevo poesie, tenevo diari e facevo ricerche (inutili) sugli egiziani e sul Santo Graal, annotando tutto su un’agendina che nella mia fantasia era come quella di Indiana Jones. Scrivere rappresenta oltretutto una parte consistente del mio lavoro, che è costituita per il resto dal leggere. In realtà tra leggere e scrivere la cosa che preferisco di gran lunga è guardare le figure.

5_Un personaggio o una storia che avresti voluto fosse frutto della tua creatività?

Dipende dal criterio di scelta. A bruciapelo direi Harry Potter, non perché lo trovi geniale (né l’abbia mai letto) ma se fosse il frutto della mia creatività sarei miliardaria 😉
Se poi dovessi dire il personaggio o la storia più bella, più epica e più creativa, beh allora tutto cambia. Sarò più realista. Vorrei aver scritto la Divina Commedia.

6_Un romanzo, una canzone e/o un film che ti rappresenta

Romanzo: Qua devo cadere nella banalità perché ci ho scritto un post di recente: La casa dalle finestre nere (Waystation) di Clifford D. Simak.

Canzone: Paranoid di Ozzy Osbourne (o se preferite dei Black Sabbath).

Film: Terminator II. Mi sento molto Sarah Connor.

7_Un romanzo, una canzone e un film che secondo te tutti dovremmo leggere, ascoltare e vedere almeno una volta

Romanzo: Credo che uno non basti: dicono che prima di morire tutti dovremmo leggerne almeno 100… ecco a me di quei 100 manca ancora almeno Harry Potter…

Canzone: Qualsiasi cosa di King Diamond, almeno Conspirancy e The Puppet Master. Mi chiedo sempre possa vivere la gente senza averlo mai ascoltato O_____________O Correte subito ai ripari e investite i migliori 4 minuti della vostra vita per ascoltare Sleepless Night! (Attenzione perché King Diamond sembra brutto e cattivo ma le sue composizioni sono sublimi, ironiche e geniali. Lo amo.)

Film: Impossibile sceglierne uno. Credo che si possa benissimo vivere senza averne visto qualcuno in particolare, ma direi che almeno Matrix, Blade Runner, I Ponti di Madison County, L’attimo fuggente, Quei Bravi Ragazzi e Nuovo Cinema Paradiso forse bisognerebbe averli visti.

7_Un romanzo che ti ha sorpreso e uno che ti ha deluso e perché

Mi ha sorpreso non poco Il Signore degli Anelli. L’ho sempre evitato ritenendolo troppo mainstream. Oltretutto i film li ho trovati di una noia mortale. Sono stata costretta a leggerlo perché dovevamo tenere delle lezioni in università sul tema del potere etc. etc. Insomma per farla breve da quando iniziato non sono riuscita per una attimo a staccarmene. Mi ha sconvolto l’esistenza. Ancora adesso ho la pelle d’oca a ripensarci, mi basta mettere piede in un bosco o passare accanto ad una montagna e mi sembra di vedere tutto con gli occhi di Frodo e di Sam. E sono trascorsi anni. Al di là della trama fantasy quel libro è una chiave di interpretazione della vita umana e di tutto quello che accade nel mondo. Dopo averlo letto (e dopo aver letto anche altre cose di Tolkien) ho trovato i film un po’ più digeribili ma sempre neanche comparabili al libro, un’altra galassia proprio.

[Approfitto per una digressione: se mai nella vita sentirete queste parole: “Io adoro il signore degli Anelli!” seguite da queste parole: “Non ho letto il libro ma ho visto il film!” mantenente sempre la massima distanza da chi le ha pronuciate ed eventualmente avvicinatevi solo per percuoterlo con una mazza chiodata.]

Libro che mi ha deluso: Come imparare il giapponese in 20 giorni haha XD

8_Qual è stato il tema della tesina della maturità e/o della laurea che hai scelto? Ti sei pentito di questa scelta?

Tesina della maturità??? Non so neanche se esisteva la tesina, quando ho fatto la maturità…

Quanto ai temi delle tesi successive, non credo che veramente nessuno al mondo possa avere una benché minima curiosità riguardo a questo… cioé io li scrivo ma poi non ditemi che non vi avevo avvertito:

Tema tesi di laurea: Gnosticismo moderno / Eric Voegelin / filosofia della storia

Tema tesi di dottorato: Gioacchino da Fiore / Apocalisse / filosofia della storia

Non mi sono affatto pentita dei temi scelti, mi sono pentita a morte piuttosto di aver fatto l’università ed il dottorato (e soprattutto di averli fatti in Italia)… ma ormai.

9_Quale strumento musicale ti piacerebbe imparare a suonare? O suoni già?

Ho studiato per anni chitarra classica ed elettrica. Ma per la musica sono completamente negata. Forse per questo ho sempre avuto un debole x i musicisti, perché hanno quell’unica dote che io ho sempre desiderato e non avrò mai. Poi avevo un nonno violinista, ho uno zio insegnante di musica e anche mio padre suonava la chitarra. Il mio amore è un musicista: compositore e bassista ❤ Vivo in mezzo a svariati generi di strumenti musicali. Ho ad esempio un ampli come porta-tv, un altro in bagno come portariviste, etc. Praticamente il nostro appartamento è una sala di registrazione ( = un casino) ma io ho ormai gli strumenti musicali non li tocco più. Mi sono rassegnata.

10. Una fotografia e/o un dipinto che secondo te parla da solo

Justaline Stella Marega

Se a qualcuno non dovesse parlare, ci ho scritto un post per raccontare quello che ha detto a me, che si intitola La luce eterna della bellezza.

11. Una poesia carica di significato

Io adoro in particolare Ungaretti e Pessoa. Così a istinto però quando mi chiedono una poesia per me significativa mi viene sempre in mente Nebbia di Giovanni Pascoli (tra questa e il testo di Paranoid si capisce quanto io sia una persona solare e piena di ottimismo).

Nascondi le cose lontane,
tu nebbia impalpabile e scialba,
tu fumo che ancora rampolli,
su l’alba,
da’ lampi notturni e da’ crolli,
d’aeree frane!

Nascondi le cose lontane,
nascondimi quello ch’è morto!
Ch’io veda soltanto la siepe
dell’orto,
la mura ch’ha piene le crepe
di valerïane.

Nascondi le cose lontane:
le cose son ebbre di pianto!
Ch’io veda i due peschi, i due meli,
soltanto,
che danno i soavi lor mieli
pel nero mio pane.

Nascondi le cose lontane
Che vogliono ch’ami e che vada!
Ch’io veda là solo quel bianco
di strada,
che un giorno ho da fare tra stanco
don don di campane…

Nascondi le cose lontane,
nascondile, involale al volo
del cuore! Ch’io veda il cipresso
là, solo,
qui, quest’orto, cui presso
sonnecchia il mio cane.

12. Blog che raccomandi ai tuoi followers

Arrgggghhhh. dipende dai loro gusti! Ce ne sono di molto interessanti tra quelli che leggo regolarmente: per vedere quali sono le persone che seguo e con cui mi trovo più a mio agio e in sintonia basta scorrere i commenti degli ultimi post! Se poi vogliamo nominare l’eccellenza – senza fare torto a nessuno – il mio blog preferito è Strategie Evolutive di Davide Mana, che parla principalmente di letteratura fantasy, fantascienza, editoria. Per quanto riguarda invece i temi più frivoli adoro il fashion/travel blog  e lo stile di La Carmina. Ho messo i link se volete andare a curiosare, se invece volete partecipare al tag basta nominare il creatore e il blog che vi ha invitato (o in questo caso da cui avete preso spunto). Comunque non fate i furbi: dovete prima ascoltare King Diamond almeno una volta nella vita! XD

Annunci

15 commenti

  1. Cara Waystation (già chiamarsi Waystation non è da tutti!), ammiro la tua solerzia, pazienza e buona volontà nel redigere tutta questa pappardella di gusti personali e peculiarità, di cui – scommetto – non è al corrente senz’altro neanche il tuo più intimo fidanzato.
    Inutile dire che a un certo punto, sommerso dalla sfilza di nomi e titoli inglesi, ho perso il filo, pentito di essermi concesso alla debolezza di iniziare a leggere.
    Mi confermi come io abbia fatto bene sempre a schivare regolarmente i tag.
    Una volta le signore, le confidenze pseudo-culturali se le scambiavano all’ora del tè, tra un pasticcino e l’altro, una smorfia del bel viso e una boccuccia.
    Adesso, la barbarie e superficialità dei tempi avanza…. È un virus, un HIV di cui però non si cerca l’antidoto.

    PS: Riesci sempre, malgrado tutto, a essere intelligente, il che è superare una bella sfida. Complimenti! I più sentiti. E sinceri 🙂

    Liked by 2 people

  2. Io rispondo sempre ai tag, un invito non si declina mai! No, scherzo dai. Rispondo ai tag perchè è un modo per farsi conoscere un pò di più e conoscere gli altri, e poi è divertente, ti metti anche un pochino in gioco 🙂
    Interessanti le tue risposte, mai banali.
    Blade Runner? C’ho la passione. Pessoa? Lo amo.

    Liked by 1 persona

  3. Avendo le notifiche dei tuoi post direttamente in email, praticamente leggo tutto, ma senza passare dal tuo blog. Errore, errore, erroraccio! bellissima la nuova veste! (magari l’hai rinnovata da anni e io me ne sono accorta solo ora.. shame on me :.( ).
    Sbuccio un’arancia per il povero King, che a me ricorda un viaggio molto bello in direzione Zagabria ❤ Ciò detto… tag o non tag, cancelletto o non cancelletto, se una è un'artista è artista e bast! "e scusate se è poco!" (Cit.)
    Dimenticavo… spesso, alla mazza chiodata, preferisco la "capata in bocca", capisco che implichi un maggior dispendio di energia e un probabile sconcicamento della chioma, però, la mazza chiodata in borsa pesa, un pettine no. ecco. ^_^

    Liked by 1 persona

    • Ahhhh!! Me n’ero dimenticata: ho fatto subire King Diamond anche a te durante il viaggio!! XD
      Coincidenza: martedi ripasserò da quelle parti, anche se stavolta con meno spensieratezza!
      Mi fa piacere che la nuova veste grafica sia di tuo gradimento, ci ho messo un po’ anch’io per arrivarci… come al solito. Sulla capata in bocca mi stai facendo ricredere… mi sa che non hai tutti i torti…
      Grazie mille del contributo, un bacione!

      Mi piace

  4. Essendo snob riesco sempre a bloccare le “catene” a cui sono invitato a rispondere. E poi le mie apparizioni sono talmente fugaci da non consentirmi né di leggere post lunghi né di scrivere (e pensare a cosa scrivere)

    Prometto però di tornare a leggere, a puntate, tutti i tuoi punti 😁

    Liked by 1 persona

Lascia un segno del tuo passaggio!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...