Viaggio al centro della Terra: la Grotta Gigante

Una delle più stupefacenti meraviglie naturali del Friuli Venezia Giulia si trova sottoterra: si tratta della Grotta Gigante, un’enorme cavità carsica nei pressi di Trieste.

12547320_1717100931842515_1976932368_n

La Grotta Gigante è stata per un certo tempo inserita nel Guinnes World Records essendo la grotta con la più grande sala naturale visitabile di tutto il mondo. Primato perso nel 2010 quando è stata aperta al pubblico la grotta di La Verna, in Francia. Tuttavia, con i suoi 107 metri di altezza ed i suoi 65 x 130 metri di base, l’enorme sala della Grotta Gigante rimane uno spettacolo impressionante. La leggenda vuole che al suo interno sia possibile ospitare la basilica di S. Pietro (fatti i conti, non è del tutto vero, ma neanche così esagerato).

Scoperta nel 1840, la Grotta è divenuta una meta turistica a partire dal secondo dopoguerra, in particolare grazie all’installazione dell’impianto elettrico nel 1957. Oggi la Grotta Gigante svolge soprattutto un ruolo importante nella ricerca e nella formazione didattica. Tra le numerose dotazioni scientifiche va menzionata la presenza dei due Pendoli Geodetici più lunghi del mondo, che servono a monitorare i movimenti della crosta terrestre, le maree, i movimenti tettonici delle placche, nonché le vibrazioni generate dai terremoti, anche quelli che avvengono dall’altra parte del pianeta.

g5

Per gli appassionati di geologia, seguire da vicino lo studio ed il monitoraggio della crosta terrestre è indubbiamente un’attività affascinante. Nella Grotta Gigante si può inoltre scoprire come si è formato l’altipiano carsico e come hanno avuto origine le sue grotte, osservando non solo la potenza dell’erosione causata dai corsi d’acqua sotterranei, ma anche la lenta ed inesorabile formazione rocciosa delle stalagtiti e delle stalagmiti (che crescono di appena 1 mm ogni 20 anni). Lo spettacolo è assicurato!

P1060725

g3

g6

P1060687

g4

La Grotta è visitabile tutto l’anno, si ricordi però che le temperature sono molto rigide sottoterra (questo è il motivo per cui preferire una bella giornata d’estate). La visita inizia nel Museo scientifico speleologico e la discesa si può effettuare ogni ora con l’acompagnamento di una guida. E’ vietato scattare foto lungo il percorso (è possibile farlo durante le soste) ed usare cavalletti e supporti. Sono consigliati infine un abbigliamento adeguato alla temperatura e delle scarpe comode e sicure.

Anche se la discesa arriva “solo” a poco più di 100 metri di profondità, all’interno della Grotta Gigante si scopre un mondo alieno e sconosciuto… è davvero l’anteprima di una discesa verso il centro della Terra!

Tutte le foto del post sono mie; informazioni e costi sul sito ufficiale: http://www.grottagigante.it/

Advertisements

9 comments

    • Infatti credo che per chi non ci è mai stato sia più difficile coglierne il fascino. L’idea di andare sottoterra, in un luogo buio e umido attira poco! Solo dopo esserci stati ci si chiede “ma perché non ci ho mai pensato prima?”. Anch’io ero titubante, per fortuna il mio ragazzo ha insistito tantissimo e alla fine è stata una gita molto istruttiva e divertente! 🙂

      Liked by 1 persona

Lascia un segno del tuo passaggio!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...