L’eredità di Zaha Hadid

E’ scomparsa ieri, a 65 anni, Zaha Hadid, architetto e designer di fama mondiale, prima donna a vincere il Premio Pritzker per l’architettura nel 2004 e considerata una delle personalità più influenti della nostra epoca.

ZAHA-HADID

La Hadid, nata a Baghdad nel 1950, si era trasferita a Londra dagli anni ’70, ottenendo la cittadinanza britannica e fondando il Zaha Hadid Architects, che conta attualmente oltre 300 dipendenti. Lo studio ha realizzato 950 progetti in 55 nazioni, tra cui Regno Unito, Germania, Paesi Bassi, Francia, Austria, Danimarca, Stati Uniti, Emirati Arabi, Azerbaigian, Cina, Corea del Sud. Molti dei progetti sono ancora in fase di realizzazione.

1673188-inline-750-zaha-021
Vitra Fire Station, Weil am Rhein, Germany, 1993
Abu-Dhabi-Performing-Arts-Centre-1
Abu Dhabi Performing Arts Centre, Emirati Arabi, 2007
london-2012-architettura-fluida-di-zaha-hadid-per-l-aquatics-centre-9352
Aquatics Centre, Londra 2012
heydar-aliyev-center-zaha-hadid-architects
Heydar Aliyev Center, Baku, Azerbaijan, 2012
Library-and-Learning-Centre-University-of-Economics-Vienna-Zaha-Hadid-Architects-3
Library and Learning Centre University of Economics, Vienna, 2013
Soho_ZahaHadid_copertina
Sky SOHO, Shanghai, China, 2014
Dezeen_King-Abdullah-Financial-District-Metro-Station-by-Zaha-Hadid-Architects_ss_1c
KADF Metro Station Riyad, Arabia Saudita (in costruzione)

Oltre ad aver ricevuto inummerevoli riconoscimenti e ad aver applicato il suo estro creativo anche nel campo della moda e del design, la Hadid ha insegnato presso alcune delle più prestigiose Università del mondo, seppur dichiarando, a questo proposito, che: “Non si può insegnare l’architettura, ma solo ispirare le persone“.

In Italia portano la sua firma il progetto del Museo Nazionale delle arti del XXI secolo (MAXXI) di Roma (2010), il museo MMM Corones, sesta sede del Messner Mountain Museum, nelle Alpi sud-Tirolesi (2015) e a Milano la torre Hadid (la cui costruzione è attualmente arrivata al 40° piano) e le lussuosissime residenze City Life.

302_MAXXI

image_manager__content_rendering_corones_cmyk
tre-torri_citylife-milano
Rendering Milano City Life (2004-2018): lo Storto (torre Hadid), il Curvo (torre Isozaki), il Dritto (torre Liebskind)

th_65d1300db123ce22f6e2569fb36764f8_1099_rc_terraces

Celebrata e osannata per il suo stile fluido e visionario, ma anche spesso investita, come molte delle archistar, da polemiche e contestazioni sulla funzionalità e le modalità realizzative dei suoi progetti, Zaha Hadid ha lasciato l’olimpo dell’architettura repentinamente e senza che le sia stata data la possibilità di definire compiutamente il ruolo etico ed il valore sociale dalla sua opera. Come scrive Philip Kennicott nel Washington Post: “Pochi architetti della sua levatura, importanza e influenza hanno abbandonato la scena con così tanto ancora da definire.”

th_65d1300db123ce22f6e2569fb36764f8_15museumatrium
Changsha Meixihu International Culture & Art Centre, China

Se Paul Klee ha ‘passeggiato’ lungo una linea, Zaha Hadid ha trascinato le superfici scaturite da quella linea in una danza virtuale, poi le ha abilmente ripiegate su sé stesse, portandole in viaggio nello spazio.(Peter Cook)

http://www.zaha-hadid.com/

https://en.wikipedia.org/wiki/List_of_works_by_Zaha_Hadid

 

Annunci

16 commenti

    • L’ho sentita per lungo tempo “lontana” non riuscendo a vedere dal vivo una sua opera. Mi sono finalmente data pace dopo aver visto il City Life a Milano. Spero in futuro di poter ampliare il repertorio. Si aggiungono così un’altro paio di tappe alle 1000 già messe in programma per quando tornerò a Londra.

      Liked by 1 persona

      • In piu’ di un’occasione al museo abbiamo avuto sue installazioni e poco distante dal V&A c’e’ la Serpentine Sackler, la seconda arrivata delle Serpentine Galleries, di cui la Hadid ha disegnato il ristorante. Non ho mai visto “dal vivo” l’aquatic centre dell’Olympic Park, ma. Mi sembra bellissimo…

        Liked by 1 persona

        • Sì l’Aquatic Centre dev’essere abbastanza notevole, anche all’interno, per quanto non so se sia liberamente accessibile. Di più “modesto” e più facilmente raggiungibile (ipotizzo) ci dovrebbe essere anche un edificio detto Hoxton Square Building – East London Art Gallery, non so se ti risulta.

          Liked by 1 persona

  1. Ha creato cose che non riuscirei ad immaginare neanche nella mia testa. Da ammirare. In questi mesi mi sono promessa di andare a fare una visita al MAXXI mi ha sempre affascinato la sua struttura e ci sono spesso mostre interessanti.

    Liked by 1 persona

    • Condivido la considerazione iniziale! E assolutamente ottima idea quella del MAXXI… ci verrei molto volentieri anch’io T_T La collezione permanente è anche a ingresso libero. Tra le mostre temporanee del momento invece mi ispira moltissimo quella su Istanbul.

      Mi piace

Lascia un segno del tuo passaggio!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...